Ritratto della Regina Margherita di Savoia

Il dipinto si presentava in mediocri condizioni dovute ad alcune lacerazioni, distacchi localizzati di colore, deformazioni della tela di supporto e un deposito di sporcizia diffuso su tutta la superficie. La cornice lignea, scolpita e dorata, presentava un forte degrado nella parte bassa e alcuni listelli di modanatura erano mancanti.

Treviso – Ciclo di dipinti in San Teonisto

Nell’ambito del restauro conservativo ed adeguamento funzionale della ex-chiesa di S. Teonisto in Treviso, è stata disposta la ricollocazione dei dipinti ivi originariamente presenti, proprietà del Comune di Treviso e finora conservati nei Musei Civici.
La ricollocazione delle opere ha richiesto degli interventi di adeguamento delle opere stesse sia in considerazione del loro stato di conservazione sia in considerazione delle caratteristiche dell’ambiente di destinazione.

Museo Correr – Pomponio Amalteo, Sansone e Dalila

L’opera su tela, del pittore cinquecentesco Pomponio Amalteo, allievo del Pordenone, rappresenta l’episodio biblico di Sansone e Dalila, oggi conservata negli spazi del Museo Correr di Venezia.

L’opera, già restaurata in passato, si presentava in buono stato di conservazione, ma la superficie policroma era notevolmente imbrunita per l’alterazione delle vernici e dei medium pittorici impiegati nel vecchio restauro. Inoltre la policromia originale era ricoperta da un esteso rifacimento, soprattutto nella metà superiore, che non permetteva una adeguata lettura dell’impianto originario.

Ciclo di pannelli decorati – Museo Correr, Venezia

Il ciclo di pannelli decorati già in Palazzo Donà a San Stin, ha trovato collocazione nella splendida cornice del Museo Correr di Venezia dopo un attento e minuzioso intervento di restauro. L’opera di decorazione, eseguita su carta dipinta e laccata applicata ad una tela tesa su telaio ligneo fisso di fattura grezza, si presentava in […]

Opere nella nuova sede espositiva – Museo civico “L. Bailo”, Treviso

In fase di ultimazione l’intervento presso la nuova sede espositiva “L. Bailo” dei Musei Civici di Treviso, in cui, in questi mesi, ci siamo occupati sia della manutenzione ordinaria di diverse opere, sia del restauro vero e proprio di molte altre in vista dell’esposizione nel nuovo spazio museale. Sculture di vario tipo, dipinti ed opere […]

Restauro della Pala d’altare – Chiesa parrocchiale di Asolo, Treviso

Da poco riconsegnata l’opera di L. da Rios Apparizione di M.Vergine fra i santi Antonio da Padova, Valentino , Lucia, Giuseppe, Antonio abate, pala d’altare della Chiesa parrocchiale di Asolo. L’opera era in stato di conservazione critico sia per quanto riguarda il colore, con screpolature e lacune, sia per quanto riguarda il supporto di tela […]

Dipinti della Collezione di Sante Giacomelli

Da qualche mese è aperta la Mostra “Dipinti della collezione di Sante Giacomelli” aperta fino al 30 Gennaio 2015 a Palazzo Giacomelli – Treviso, promossa da Unindustria Treviso, la Soprintendenza e i Musei Civici di Treviso. Per l’occasione abbiamo curato il restauro delle varie opere esposte, lascito di Sante Giacomelli, comprendenti due grandi tele a […]

Dossale dogale – Museo Correr, Venezia

Un’opera di straordinario valore artistico e simbolico è stata oggetto di restauro da parte del nostro laboratorio: si tratta dello schienale del trono del Doge, custodito nel celebre museo veneziano. Storicamente, il trono fu distrutto da Napoleone durante l’occupazione veneziana in quanto simbolo di potere della Serenissima. A noi è pervenuto solamente il dossale intarsiato, […]

Pala della Madonna del rosario – San Trovaso di Preganziol (TV)

Torna  all’antico splendore la pala della Madonna del Rosario, una sorpresa inedita ed inaspettata che riporta all’attenzione degli studiosi la figura del pittore trevigiano Giovan Battista Carrer, chiamato a S, Trovaso nel terzo decennio dell’800 dal nobile Carlo Albrizzi e dal parroco Giovan Battista Bortolucci. La tela della Vergine si trovava in avanzato stato di […]

Pala di S.Leonardo

Eseguita su tavola di pioppo attorno al 1528, si tratta di uno dei più bei capolavori da Giovanni Antonio de’ Sacchis, detto il Pordenone, grande artista rinascimentale, concorrente di Tiziano al punto che la tradizione racconta che per invidia fu da questi fatto avvelenare. In seguito ad un ricovero d’urgenza in laboratorio, è in corso […]